Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie. Scopri di più sui cookie nella nostra pagina sulla Politica sui Cookie

XII° TORNEO "CITTA' DI CHIERI"

Search Our Site

Registrati

Striscione MastroTende

STRISCIAMAINSPONSOR

La prima squadra del Chieri ha un nuovo giocatore: Ahmed Rassoul Gueye. Difensore dal fisico imponente nato a Nguembe (Senegal) il 10 novembre 1995, nell’ultima stagione ha difeso i colori della Reggiana in Lega Pro; in precedenza aveva giocato per due anni nel settore giovanile della Juventus.
Ahmed Rassoul Gueye sarà a disposizione di Vincenzo Manzo già domani per la partita con il RapalloBogliasco, terzo turno di campionato.

Secondo impegno casalingo della stagione, secondo pareggio per 2-2 del Chieri. Il risultato del turno inaugurale con il Derthona si ripete nella terza giornata con il RapalloBogliasco: due partite molto diverse fra loro, che lasciano un uguale retrogusto amarognolo rispetto a un Chieri che ancora commette troppi errori e soltanto in alcuni momenti lascia intravedere la squadra che potrebbe essere.

Privo dello squalificato D’Antoni e dell’infortunato Pasquero, mister Manzo fa esordire dal primo minuto Milani e Valenti ridisegnando l’assetto con un inedito 3-4-3.
Il primo spunto di cronaca si registra al 7’: Mazzotti mette al centro e Valenti di testa non inquadra la porta. Nel quarto d’ora successivo è il RapalloBogliasco a fare la partita. Le più nette palle gol a favore dei liguri sono due: al 9’ con una velocissima ripartenza Costantino buca la difesa del Chieri, Benedetto salva in angolo; al 14’, su angolo da sinistra, Benga stacca di testa indisturbato superando Bambino, sulla linea però c’è Panepinto che spazza via.
Nella seconda metà del tempo il Chieri cresce e si porta in vantaggio al 30’. Tutto nasce da un errato rinvio di Cammaroto, Milani recupera e lancia Semioli che entra in area e serve per Di Renzo che dall’altezza dell’area piccola non può sbagliare. 5 minuti dopo Mazzotti sfiora il raddoppio su punizione.

Dopo l’intervello il rientro in campo del Chieri non è dei migliori. Al 5’ una punizione di De Cristofaro dà l’illusione del gol. Gol che arriva al 7’ dopo una gran giocata di Toledo che si beve tre azzurri sulla fascia, quindi serve al centro per l’accorrente Costantino l’assist dell’1-1. I liguri raddoppiano al 24’ con un contropiede che coglie i chieresi colpevolmente distratti e impreparati, alla fine è Sottovia a dare a Costantino il pallone dell’1-2.
Lo schiaffo sveglia il Chieri che pareggia quasi subito: angolo da sinistra, di testa Masella colpisce la traversa, sulla ribattuta Giacomoni è il più veloce di tutti e buca Molinaro. Nel finale è soprattutto Cimmarusti (ottimo impatto sul match il suo) a impensierire la retroguardia ligure, anche con uno spunto personale al 48’ che lo vede calciare in corsa out di poco. Ultima occasione al 49’ con una bella invenzione di Semioli e cross per Valenti, anticipato da Molinaro sulla linea di porta.

In sala stampa Vincenzo Manzo non nasconde la sua delusione: «La partita mi lascia sicuramente sensazioni non positive. Abbiamo pareggiato contro una squadra con nomi importanti, ma indipendentemente dagli avversari credo che la mia squadra debba fare qualcosa in più. Continuiamo a sbagliare cose scolastiche, con grosse disattenzioni. Così non va bene. Da un punto di vista caratteriale mi sto accorgendo che manca qualche giocatore di spessore. Oggi è una partita che giocandola tutta come l’ultimo quarto d’ora si poteva portare a casa bottino pieno. Ci sono dei limiti. Mi assumo le responsabilità di tutto quello che non funziona: la squadra l’ho fatta io e l’alleno io, i giocatori li ho scelti io. Devo lavorare e lavorare, e tirare fuori il meglio da questi giocatori. Non do colpe a nessuno, dico soltanto che dobbiamo svegliarci perché sto perdendo la pazienza».

Chieri-RapalloBogliasco 2-2
CHIERI: Bambino, Panepinto (31’ st Simone), Benassi, Milani, Benedetto, Giacomoni, Semioli, Mazzotti, Valenti, Di Renzo (27’ st Cimmarusti), Masella. 12 Bastianelli 13 Manieri 14 Villanova 15 Gueye 16 Romano 17 Pasciuti 18 Venturello. All. Vincenzo Manzo.
RAPALLOBOGLIASCO: Molinaro, Cintoi, Labate, De Cristofaro, Benga, Cammaroto, Costantino (25’ st Marasco), Lelil, Sottovia (44’ st Moresco), Toledo, Vagge. 12 Nava 13 Seye 15 Gallio 16 De Feo 17 Schirò 19 Simeoni 20 Barwuah. All. Antonio Soda.
TERNA ARBITRALE: Trischitta di Messina (Tirico di Modena e Rondino di Piacenza).
RETI: 30’ pt Di Renzo, 7’ st Costantino, 24’ st Costantino, 29’ st Giacomoni.

La seconda amichevole della stagione, giocata oggi a Cantalupa, vede il Chieri compiere un altro passo avanti sul piano del gioco e centrare anche una vittoria per 2-1 contro il Torino Primavera campione d'Italia in carica. L'incontro fra le squadre allenate da Vincenzo Manzo e Moreno Longo (vecchi amici e compagni nelle nazionali giovanili) viene affrontato con due formazioni del tutto diverse fra primo e secondo tempo. La prima frazione, più equilibrata, vede il Chieri sbloccare il risultato grazie a uno schema su calcio di punizione provato in mattinata e subito eseguito alla perfezione: punizione di Semioli, sponda di Giacomoni e palla in rete di Valenti. Prima dell'intervallo i granata pareggiano su calcio d'angolo. La ripresa è nettamente appannaggio dei chieresi che fanno tanto gioco e tanto possesso, e realizzano il gol partita con una splendida azione nata da Masella per Mazzotti che gira per D'Antoni che attacca la profondità e insacca sul secondo palo. «Il risultato conta relativamente, anche se è logico che vincere fa sempre piacere anche in amichevole, perché vincere aiuta a vincere e la mentalità vincente si crea vincendo - sottolinea Vincenzo Manzo - Mi interessava la prestazione e sicuramente c'è stata un'ulteriore crescita rispetto alla prima amichevole con la Juventus. Ho visto miglioramenti, pur essendo consapevoli che siamo ancora molto indietro rispetto a quello che vorremmo vedere. C'è grande impegno e partecipazione e voglia di fare bene da parte di tutti. Sono molto contento, complimenti a tutti». Domani il Chieri si concede una giornata di riposo. Da martedì riprende la preparazione con due sedute al giorno. La prossima amichevole si giocherà sabato 8 agosto (ore 17) a Chieri al campo "Pavia" contro la Cheraschese. Chieri-Torino Primavera 2-1 CHIERI primo tempo: Bambino, Venturello, Micelotta, Milani, Benedetto, Giacomoni, Pasquero, Pasciuti, Valenti, Di Renzo, Semioli. All. Vincenzo Manzo. TORINO primo tempo: Zaccagno, Carissoni, Procopio, Friendenlien, Novello, Osei, Edera, Tindo, Debeljuh, Martino, Zenuni. 12 Grillo 13 Bortoletti 14 Piccoli 15 Auriletto 16 Curti 17 Papa 18 Origlio. All. Moreno Longo. CHIERI secondo tempo: Bastianelli, Manieri, Romano, Villanova, Masella, Mazzotti, Simone, Panepinto, Scavone, D'Antoni, Cimmarusti. Vincenzo Manzo. TORINO secondo tempo: Cucchietti, Stanghellini, Giraudo, Benassi, Benedetti, Segre, Kauakou, D'Orazio, Candellone, De Luca, Gjuci. 12 Grillo 13 Bortoletti 14 Piccoli 15 Auriletto 16 Curti 17 Papa 18 Origlio. All. Moreno Longo. RETI CHIERI: Valenti, D'Alessandro.
Terza affermazione d'agosto per il Chieri che nell'amichevole giocata a Gassino vince 0-2 sui padroni di casa del Gassino San Raffaele. Rispetto alle uscite precedenti mister Manzo non schiera due formazioni completamente diverse fra primo e secondo tempo, inserendo diversi giocatori già nel corso della prima frazione per riequilibrare il minutaggio dopo l'amichevole precedente sospesa per cattivo tempo. Nell'arco dei 90 minuti il Chieri ha sempre in mano l'incontro e costruisce almeno quindici palle gol (colpendo pure quattro pali). La rete del vantaggio porta la firma di D'Antoni che concretizza in modo ottimale una bella triangolazione con Panepinto; il raddoppio è di Pasquero che mette a segno un eurogol. «Da parte nostra è stata una partita abbastanza positiva, anche se io logicamente mi aspetto sempre qualcosina in più - spiega Vincenzo Manzo - Col nostro modulo offensivo è inevitabile concedere qualche ripartenza, per questo dobbiamo commettere meno errori ed essere un po' più concreti in avanti: se finalizziamo il 50% delle occasioni mi sta bene, se finalizziamo il 10% no. E' giusto sottolineare comunque che quella di questa mattina è stata la quaranteduesima seduta d'allenamento, chiaramente non ci possiamo aspettare il massimo della brillantezza e della lucidità». Il Chieri giocherà la prossima amichevole sabato mattina (ore 10,30) al "Pavia" contro il San Domenico Savio. Gassino San Raffaele-Chieri 0-2 CHIERI: Bambino (Bastianelli), Vanturello (Manieri), Masella (Vona), Mazzotti (Capuano), Giacomoni (Villanova), Benedetto (Romano), Milani (Simone), Panepinto (Pasciuti), D'Antoni (Cimmarusti), Pasquero (Scavone), Valenti (Micelotta). All. Vincenzo Manzo. RETI: D'Antoni, Pasquero.
«È stato un buon test allenante, perché siamo in fase di preparazione e ci interessa soltanto allenarci. Sono pientamente soddisfatto di quello che hanno fatto i ragazzi contro un'ottima Primavera che gioca insieme da un anno: non mi aspettavo niente di più, anzi, sono onesto, mi aspettavo qualcosa in meno. Chiaro che dobbiamo lavorare tanto, ma la base anche caratteriale è buona». È un Vincenzo Manzo davvero soddisfatto quello che commenta la prima amichevole del suo Chieri, giocata oggi pomeriggio a Brusson contro la Primavera della Juventus allenata da Fabio Grosso. Con appena una settimana di lavoro nelle gambe gli azzurri strappano un 3-3 che offre tanti buoni motivi per guardare al futuro con fiducia. Mister Manzo schiera due formazioni diverse nel primo e nel secondo tempo. Nella prima frazione D’Antoni si prende subito i riflettori confermandosi bomber di razza con una doppietta contro la sua Juventus, la società dov'è cresciuto. Entrambi i gol (momentanei 1-0 e 2-1) nascono su assist di Semioli, a coronamento di due splendide azioni del reparto offensivo col supporto dei centrocampisti. La rete del definitivo 3-3 arriva nella ripresa con Cimmarusti che si accentra e insacca a giro sul palo opposto siglando un altro bellissimo gol. L'amichevole a Brusson è stata seguita da una numerosa rappresentanza di dirigenti (in testa il vicepresidente Ettore Gandini) del Chieri. «È un segnale davvero importante - conclude Vincenzo Manzo - Sono molto contento dell'organizzazione societaria e della partecipazione di così tante persone, non soltanto nella presenza ma attraverso una partecipazione lavorativa. La vicinanza della società fa molto piacere, a me, allo staff e ai ragazzi». La prossima amichevole è fissata domenica 2 agosto (ore 17) a Cantalupa contro la Primavera del Torino, campione d'Italia in carica. Chieri-Juventus Primavera 3-3 CHIERI primo tempo: Bambino, Venturello, Masella, Mazzotti, Benedetto, Romano, Simone, Panepinto, D'Antoni, Di Renzo, Semioli. All. Vincenzo Manzo. CHIERI secondo tempo: Bastianelli, Manieri, Villanova, Capuano, Micelotta, Milani, Pasquero, Pasciuti, Cimmarusti, Valenti, Scavone, Colaianni. All. Vincenzo Manzo.

MAIN SPONSOR

SPONSOR TECNICO

MAIN PARTNER

trevisangrigio

trevisanbiogrigio