Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie. Scopri di più sui cookie nella nostra pagina sulla Politica sui Cookie

News Serie D

Search Our Site

Registrati

STRISCIAMAINSPONSOR

Parola di soddisfazione e orgoglio arrivano dal Giappone, dove il Presidente Luca Gandini si trova per impegni di lavoro. Due i motivi principali: il termine dei lavori di posa dei campi del centro sportivo Roberto Rosato e soprattutto il grande risultato che si sta ottenendo con la crescita dei giovani atleti passati dalla Juniores Nazionale alla Serie D.

Il riferimento guida direttamente alle prestazioni di Della Valle, già più presenze da titolare in Serie D e in gol in Coppa Italia mercoledì contro il Borgaro, e all’esordio di Vergnano, addirittura classe 2000, e di Sarao, tutti e tre provenienti dalla Juniores Nazionale.

“Sono molto soddisfatto del processo di crescita che caratterizza i nostri giovani – commenta Luca Gandini -  È il frutto di grande impegno da parte di tutta la società ad ogni dettaglio, partendo appunto dalla scuola calcio fino al settore giovanile. Le loro presenze in campo non sono casuali, ma conquistate sul campo e meritate con le prestazioni in allenamento e in partita. E non dimentichiamoci che Benini, classe ’98, è già al suo secondo anno da portiere titolare in Serie D, ed è cresciuto sui nostri campi, passando dal settore giovanile alla prima squadra.”

Focus societario quindi concentrato su un lavoro di crescita a 360 gradi. Infatti il grande sforzo fatto per la realizzazione del nuovo centro sportivo converge nella direzione intrapresa: fornire a tutte le categorie la possibilità di lavorare nel migliore dei modi.

“Sono consapevole del fatto che la vittoria del campionato di Serie D non è l’obbiettivo stagionale per noi – continua Gandini – Altre squadre hanno speso molto di più, e anche l’accesso ai play-off non è determinante quanto il lavoro di sviluppo interno che stiamo perseguendo. Sono davvero orgoglioso di vedere per il secondo anno una Juniores Nazionale così competitiva, costruita per la maggior parte con i ragazzi che arrivavano dai nostri Allievi; questo è sicuramente un altro indicatore del lavoro che stiamo facendo. Grande merito va dato a Pino Perfetti, il nostro Direttore Sportivo, che preferisce stare nell’ombra, ma determinante con la sua esperienza, e a Mauro Forneris e Davide Bellotto, responsabili della scuola calcio e del settore giovanile.”

Occhi puntati al futuro quindi per il Chieri, che domenica si dirigerà verso il Carate Brianza dove sarà ospite della Folgore Caratese. E con dei giovani così sognare non è vietato.

MAIN SPONSOR

SPONSOR TECNICO

MAIN PARTNER

trevisangrigio

trevisanbiogrigio